I.C. ORVIETO- MONTECCHIO

Via dei Tigli, 2 ORVIETO (TR) C.F.: 90017200552 – Cod. Minist.: TRIC82200B

Tel. 0763.302485 – Fax 0763.305665

E-Mail: tric82200b@istruzione.it

www.orvietomontecchio.gov.it

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ 

Le insegnanti lavorano insieme, nell’ottica della valorizzazione delle risorse umane e professionali, al fine di offrire una migliore qualità del servizio.

Curano con attenzione la relazione con gli alunni e le famiglie e ricercano soluzioni efficaci per assicurare una comunicazione scuola/famiglia nel rispetto dei ruoli di ognuno

Perché la Scuola dell’Infanzia possa essere realmente il primo grado del sistema scolastico, paritario agli altri ordini di scuola, è indispensabile una effettiva e proficua collaborazione. A tal fine si ritiene indispensabile condividere ed attuare quanto segue ORARI

La scuola  funziona, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 16.00 (con adattamento orario nei mesi di settembre e giugno quando la scuola termina le attività alle ore 15.00), pertanto gli alunni non potranno entrare dopo le ore 9.30 poiché alle 9.30 iniziano le attività strutturate ed i laboratori. I genitori sono quindi invitati a rispettare l’orario di ingresso a partire dai primi giorni di scuola. Potranno uscire nell’orario compreso tra le 13.00 e le 13.30 e a partire dalle 15.15, fatte salve le esigenze/richieste particolari, da far presente al Dirigente Scolastico.
Dal 28 settembre 2015 al 10 giugno 2016, quando la Scuola funziona fino alle ore 16.00 l’uscita NON E’ consentita tra le 14.50 e le 15.10 poiché questa fascia è riservata esclusivamente agli alunni che viaggiano con lo scuolabus e il personale scolastico è impegnato completamente per questa attività. Ogni ingresso o uscita in orario non compreso nelle fasce, anche se occasionale, dovrà essere richiesto alla Scuola con apposito modello fornito dai bidelli.
Nel caso la famiglia scegliesse, eccezionalmente, di non usufruire del servizio di mensa è consentita l’uscita alle ore 12.00 si invitano fermamente ai Genitori di non chiedere il ritiro prima delle ore 12.00 poiché tutti gli alunni sono impegnati nelle attività didattiche programmate. La non utilizzazione del servizio di mensa non preclude la partecipazione alle attività pomeridiane; pertanto con apposito modulo la famiglia può ritirare il proprio figlio da scuola al momento del pranzo e riportarlo entro le ore 13.30 firmando anche lo spazio previsto per documentare l’avvenuto rientro.

In sintesi: ingresso 8.00 / 9.30 uscite tra le 12.00 e le 12.10 “ 13.00 e le 13.30 con orario concordato
NON SI PUO’ USCIRE TRA LE 14.50 E LE 15.10 QUANDO LA SCUOLA FUNZIONA FINO ALLE 15.00 RIMANGONO VALIDE SOLTANTO LE PRIME TRE FASCE ORARIE OGNI INGRESSO ED USCITA NON COMPRESI NELLE FASCE DEVONO ESSERE DOCUMENTATI CON SPECIFICA RICHIESTA SCRITTA SU MODELLO FORNITO DAI BIDELLI
Per garantire un ordinato funzionamento della vita scolastica
– la mattina i genitori lasceranno giacche e zaino all’ingresso, in modo ordinato, nello spazio della propria sezione sul contrassegno del proprio bambino, il buono pasto o l’eventuale richiesta se non dovesse usufruire del pranzo nella scatola corrispondente alla propria sezione e dovranno accompagnare i bambini, che saranno accolti dalle insegnanti, fino alla porta della sezione di appartenenza o della sezione dove avviene l’accoglienza degli alunni . Non è consentito entrare nella sezione non ancora occupata o negli altri ambienti scolastici. Il lunedì mattina o quando necessario, il bambino dovrà arrivare in classe con il bavaglino pulito che sarà rimesso nello zaino di solito il venerdì
– nei primi giorni (orientativamente le prime due settimane sarà invece garantita la permanenza dei genitori dei nuovi iscritti per il tempo necessario a consentire un sereno inserimento (si consiglia comunque una permanenza che non superi i 20 / 30 minuti)
– siccome l’ingresso a scuola non è previsto oltre le ore 9.30; qualora dovesse eccezionalmente verificarsi un ritardo il genitore dovrà compilare il “modulo di ingresso in ritardo” e affiderà il proprio figlio al bidello addetto alla sorveglianza che lo accompagnerà, appena libero da altre mansioni, nella sezione di appartenenza. I genitori non possono accompagnare i bambini fino alle sezioni né possono conferire con le insegnanti durante le attività
– per l’uscita i bidelli preleveranno i bambini dalle sezioni e li consegneranno ai genitori che attenderanno all’ingresso o agli assistenti degli scuolabus. Si chiede pertanto ai Genitori di rispettare i tempi e le modalità del Personale Ausiliario, evitando inutili pressioni, poiché gli alunni prelevati dalle sezioni sono affidati alla responsabilità dei Collaboratori Scolastici. Si chiede inoltre, dopo il ritiro dei bambini, di evitare soste nei locali interni di pertinenza della scuola ma di utilizzare, per i momenti socializzanti, il piazzale esterno. – durante l’attesa degli alunni o dopo aver ritirato i bambini, per motivi di sicurezza, è assolutamente vietato andare nelle aule o negli ambienti di servizio perché occupate dagli alunni impegnati nelle attività didattiche o dal personale per le operazioni di pulizia. Eventuali necessità saranno soddisfatte, nei limiti del possibile, dal personale scolastico
– gli alunni potranno essere consegnati solo ai genitori o a persone maggiorenni delegate per iscritto dal /i genitore /i sul modulo fornito dalla scuola e identificabili dal personale scolastico addetto alla vigilanza.Variazioni, anche occasionali, devono essere annotate dal genitore sul modulo suddetto previa comunicazione all’insegnante e ai Collaboratori scolastici.
– l’entrata dopo le ore 9.30 potrebbe determinare l’esclusione dal servizio di mensa. L’uscita, per qualsiasi motivo, prima del pranzo, dopo che questo è stato prenotato comporta il pagamento dell’intera quota giornaliera – è obbligatorio indossare il grembiule in quanto i bambini a scuola usano materiali atossici ma che possono macchiare in modo irrimediabile. – si raccomanda un abbigliamento pratico al fine di concorrere a rendere i bambini sempre più autonomi Sono quindi da evitare cinture, chiusure particolari, nastri e accessori simili. – sono vivamente consigliate scarpe con lo strappo – si consiglia inoltre di dotare il bambino di un cambio completo da lasciare a scuola o nello zaino che comprenda anche un paio di scarpe di “emergenza” (anche non più in uso purché di numero adeguato) – si fa appello al buon senso e al controllo costante dei genitori perché i bambini non portino a scuola cose che possano mettere a repentaglio l’incolumità propria e degli altri bambini (es. medicinali, oggetti pericolosi, giochi composti da pezzi minuscoli e mobili e quant’altro); né portino a casa oggetti della scuola o di altri. ALLA LUCE DELLE RECENTI DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SICUREZZA I BAMBINI NON POSSONO PORTARE GIOCHI DA CASA – previo accordo con le insegnanti e nel rispetto del Regolamento di Istituto, qualora si vogliano inviare a scuola cibi e bevande per festeggiare compleanni o altri eventi sono da preferire quelli confezionati, di marche conosciute e con filiera riconoscibile. Sono vietate preparazione con creme e panna, bibite gassate, preparazioni con liquori e altri alcolici. Si raccomanda di controllare la data di scadenza e di accertarsi di eventuali casi di intolleranza e allergia – qualora ci fosse avvertenza di pidocchi o lendini ne sarà data comunicazione scritta affissa all’ingresso principale Si ricorda però che è essenziale, ai fini della prevenzione e del contenimento della diffusione, il controllo frequente e accurato dei capelli dei propri figli, l’inizio tempestivo del trattamento antiparassitario e della comunicazione alla scuola – in caso di infortunio, nonostante la presenza e la vigilanza del docente, prestate le prime cure e valutata l’eventuale gravità, sarà cura delle insegnanti e del personale presente contattare telefonicamente i genitori o altri conviventi. In caso di gravità sarà contattato il servizio di pronto soccorso 118 (ambulanza). I Docenti presenteranno apposita descrizione dei fatti entro tre giorni dall’accaduto. I genitori produrranno in Segreteria il certificato medico del Pronto Soccorso entro tre giorni dall’evento Si fa appello alla sensibilità e al buon senso di ogni genitore perché osservi scrupolosamente lo stato di salute del proprio figlio e eviti di farlo frequentare in caso di sintomatologie conclamate per il rispetto del bambino e degli altri alunni

INFORMAZIONI ALLE FAMIGLIE

Si ricorda che sono programmati: ‰ tre Consigli di Intersezione (Dirigente Scolastico, docenti, rappresentanti dei genitori), nel periodo compreso tra novembre 2014 e giugno 2015, con calendario da definire ‰ Assemblee nei mesi di settembre e ottobre 2014 e in ogni altro momento ritenuto funzionale dalle componenti interessate (Dirigente, docenti e collaboratori, genitori) ‰ Udienze (colloqui individuali ) nei mesi di novembre 2014, febbraio e giugno 2015. Come stabilito dal Regolamento di Istituto durante le udienze i bambini non possono stare a scuola ‰ Nei casi di reale e sopraggiunta necessità sarà possibile prenotare, anche telefonicamente, attraverso la Segreteria dell’Istituto (tel. 0763 302485) o il coordinatore di plesso un incontro con l’insegnante di sezione secondo il calendario di ricevimento pubblicato nella bacheca della scuola. Le date delle udienze e delle assemblee saranno pubblicizzate con comunicazione affissa sulla porta di ingresso della scuola o con comunicazioni esposte nell’atrio se è richiesta la firma dei genitori per presa visione. Sarà utilizzata la stessa modalità anche per altre informazioni di tipo scolastico e per la pubblicizzazione di eventi di interesse pubblico. Si invitano pertanto tutte le famiglie a visionare sistematicamente le comunicazioni esposte e a controllare ogni giorno lo zaino dei propri figli in considerazione del fatto che alcune informazioni potrebbero essere inviate direttamente a casa